Il saggio ricostruisce il quadro normativo esibito dai Libri feudorum e analizza le prime riflessioni della dottrina (dall’apparato di Pillio da Medicina alla glossa ordinaria di Accursio) in tema di ‘feudo ecclesiastico’, vale a dire sul feudo di diritto comune che investe le res ecclesiae quale oggetto della concessione beneficiale oppure le personae ecclesiasticae quale soggetto attivo o passivo del rapporto vassallatico. L’analisi tiene conto della diffusa utilizzazione degli strumenti feudali da parte della Chiesa d’Occidente nei secoli XI-XIII e mette in luce gli aspetti peculiari della disciplina del feudo ecclesiastico sui quali si è soffermata anche la feudistica: tra i più rilevanti si segnalano le conseguenze dell’assunzione dell’abito religioso da parte del vassallo e le riflessioni di Iacopo d’Ardizzone in tema di infeudazione delle decime ecclesiastiche.

Mordini, M. (2010). Aspetti della disciplina del feudo ecclesiastico nei secoli XII e XIII. Parte I. La feudistica da Pillio da Medicina all'apparato ordinario. STUDI SENESI, CXXII/2, 208-285.

Aspetti della disciplina del feudo ecclesiastico nei secoli XII e XIII. Parte I. La feudistica da Pillio da Medicina all'apparato ordinario.

MORDINI, MAURA
2010

Abstract

Il saggio ricostruisce il quadro normativo esibito dai Libri feudorum e analizza le prime riflessioni della dottrina (dall’apparato di Pillio da Medicina alla glossa ordinaria di Accursio) in tema di ‘feudo ecclesiastico’, vale a dire sul feudo di diritto comune che investe le res ecclesiae quale oggetto della concessione beneficiale oppure le personae ecclesiasticae quale soggetto attivo o passivo del rapporto vassallatico. L’analisi tiene conto della diffusa utilizzazione degli strumenti feudali da parte della Chiesa d’Occidente nei secoli XI-XIII e mette in luce gli aspetti peculiari della disciplina del feudo ecclesiastico sui quali si è soffermata anche la feudistica: tra i più rilevanti si segnalano le conseguenze dell’assunzione dell’abito religioso da parte del vassallo e le riflessioni di Iacopo d’Ardizzone in tema di infeudazione delle decime ecclesiastiche.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Studi Senesi 2:2010.pdf

non disponibili

Tipologia: Post-print
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 1.25 MB
Formato Adobe PDF
1.25 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11365/21932
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo