"Epistolae duorum amantium": nuovi paralleli testuali per gli inserti poetici