Il Centro nazionale di studi sul Rinascimento fra discorso pubblico e storiografia (1937-1944)