Considerazioni sull’uso della tecnica di O’Brien e Van Lint per indurre acinesia dell’orbicolare nella chirurgia del bulbo