Sul comportamento fluoroangiografico delle Atrofie ottiche vascolari