Pseudoforo maculare in un caso di sindrome di Laurence-Moon-Biedl-bardet