Lo studio è relativo alla componente ritoccata e con evidenti tracce d’uso dell’industria litica del sito a Ceramica Impressa medio tirrenica della Lucciola presso Panicarola, sul lago Trasimeno (PG). Dal punto di vista tecnologico l’industria è caratterizzata da indice laminare elevato e dall’impiego del débitage per pressione e della tecnica del microbulino. Tipologicamente si osserva una predominanza dei grattatoi sui bulini, indici forti degli Erti differenziati e molto forte del Substrato, presenza di perforatori e elementi di falcetto. Fra gli Erti differenziati si nota il ruolo preminente delle troncature e dei geometrici, fra i quali sono presenti numerosi esemplari di tradizione castelnoviana. Il confronto con le industrie associate a ceramica impressa del Centro Italia mette in evidenza una spiccata affinità del complesso umbro con i siti abruzzesi dislocati ai margini del bacino del Fucino. Si ipotizza che quest’analogia abbia origine sia da fattori culturali (influenza del substrato mesolitico locale) che da motivi di carattere economico legati al comune habitat di tipo perilacustre.

Moroni, A. (2003). Il Neolitico antico sul Lago Trasimeno: il sito di Panicarola - La Lucciola. L'industria litica. RASSEGNA DI ARCHEOLOGIA PREISTORICA E PROTOSTORICA, 20 A, 87-118.

Il Neolitico antico sul Lago Trasimeno: il sito di Panicarola - La Lucciola. L'industria litica

MORONI, ADRIANA
2003

Abstract

Lo studio è relativo alla componente ritoccata e con evidenti tracce d’uso dell’industria litica del sito a Ceramica Impressa medio tirrenica della Lucciola presso Panicarola, sul lago Trasimeno (PG). Dal punto di vista tecnologico l’industria è caratterizzata da indice laminare elevato e dall’impiego del débitage per pressione e della tecnica del microbulino. Tipologicamente si osserva una predominanza dei grattatoi sui bulini, indici forti degli Erti differenziati e molto forte del Substrato, presenza di perforatori e elementi di falcetto. Fra gli Erti differenziati si nota il ruolo preminente delle troncature e dei geometrici, fra i quali sono presenti numerosi esemplari di tradizione castelnoviana. Il confronto con le industrie associate a ceramica impressa del Centro Italia mette in evidenza una spiccata affinità del complesso umbro con i siti abruzzesi dislocati ai margini del bacino del Fucino. Si ipotizza che quest’analogia abbia origine sia da fattori culturali (influenza del substrato mesolitico locale) che da motivi di carattere economico legati al comune habitat di tipo perilacustre.
Moroni, A. (2003). Il Neolitico antico sul Lago Trasimeno: il sito di Panicarola - La Lucciola. L'industria litica. RASSEGNA DI ARCHEOLOGIA PREISTORICA E PROTOSTORICA, 20 A, 87-118.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
La Lucciola.pdf

non disponibili

Tipologia: Abstract
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 6.37 MB
Formato Adobe PDF
6.37 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11365/44711
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo