“Il mutamento della norma posta a fondamento della domanda non configura ‘fatti nuovi’ vietati”