Il principale obiettivo delle ricerche sull’invecchiamento dei semi è l’identificazione di markers che permettano di rilevare il deterioramento prima che questo si manifesti attraverso la perdita della vitalità e del vigore e consentano di stabilire per ogni specie la velocità con cui esso avviene. La ricerca in oggetto ha utilizzato semi a riserva oleaginosa come modello per valutare i cambiamenti indotti dal deterioramento sul rilascio totale di ROS, su alcuni sistemi antiossidanti non enzimatici (tocoferolo) ed enzimatici (perossidasi e catalasi) e sulla composizione in acidi grassi e fitosteroli. Il deterioramento dei semi è associato a un incremento dei ROS, ad un declino degli enzimi antiossidanti (POD e CAT) e degli acidi grassi e ad un aumento del contenuto in Toc. L’aumento del rilascio dei ROS e la diminuizione del contenuto in acidi grassi sono dei parametri utili per il monitoraggio della qualità del seme durante la conservazione.

Bellani, L., & Scialabba, A. (2005). Alterazioni biochimiche indotte dal deterioramento in semi a riserva oleaginosa. INFORMATORE BOTANICO ITALIANO, 37, 626-627.

Alterazioni biochimiche indotte dal deterioramento in semi a riserva oleaginosa

BELLANI, LORENZA;
2005

Abstract

Il principale obiettivo delle ricerche sull’invecchiamento dei semi è l’identificazione di markers che permettano di rilevare il deterioramento prima che questo si manifesti attraverso la perdita della vitalità e del vigore e consentano di stabilire per ogni specie la velocità con cui esso avviene. La ricerca in oggetto ha utilizzato semi a riserva oleaginosa come modello per valutare i cambiamenti indotti dal deterioramento sul rilascio totale di ROS, su alcuni sistemi antiossidanti non enzimatici (tocoferolo) ed enzimatici (perossidasi e catalasi) e sulla composizione in acidi grassi e fitosteroli. Il deterioramento dei semi è associato a un incremento dei ROS, ad un declino degli enzimi antiossidanti (POD e CAT) e degli acidi grassi e ad un aumento del contenuto in Toc. L’aumento del rilascio dei ROS e la diminuizione del contenuto in acidi grassi sono dei parametri utili per il monitoraggio della qualità del seme durante la conservazione.
Bellani, L., & Scialabba, A. (2005). Alterazioni biochimiche indotte dal deterioramento in semi a riserva oleaginosa. INFORMATORE BOTANICO ITALIANO, 37, 626-627.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
InfBot05.pdf

non disponibili

Tipologia: Post-print
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 884.09 kB
Formato Adobe PDF
884.09 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11365/26489
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo