Il lavoro, partendo dall'esame del decreto legislativo del 5 dicembre, n. 252, Disciplina delle forme pensionistiche complementari, si propone di verificare se lo stesso realizza effettivamente l'auspicata equiparazione, sotto il profilo normativo, tra le diverse forme pensionistiche (individuali e collettive, chiuse ed aperte) considerata basilare per un concreto decollo del II° pilastro pensionistico.

Salerno, M.E. (2007). Il nuovo decreto sulla previdenza complementare: verso un’equiparazione delle forme pensionistiche collettive ed individuali. DIRITTO DELLA BANCA E DEL MERCATO FINANZIARIO(4, parte I), 687-708.

Il nuovo decreto sulla previdenza complementare: verso un’equiparazione delle forme pensionistiche collettive ed individuali

SALERNO, MARIA ELENA
2007

Abstract

Il lavoro, partendo dall'esame del decreto legislativo del 5 dicembre, n. 252, Disciplina delle forme pensionistiche complementari, si propone di verificare se lo stesso realizza effettivamente l'auspicata equiparazione, sotto il profilo normativo, tra le diverse forme pensionistiche (individuali e collettive, chiuse ed aperte) considerata basilare per un concreto decollo del II° pilastro pensionistico.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
DBMF 4 2007.pdf

non disponibili

Tipologia: PDF editoriale
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 399.53 kB
Formato Adobe PDF
399.53 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11365/25601