Analisi ravvicinata delle finanze delle città dell'Italia centrosettentrionale, prima in fase comunale (forme molto elementari per coprire deficit e spese, dimensioni ridotte di queste, salvo che a Genova e Venezia), poi in fase post comunale (perdita dell'indipendenza, confisca delle entrate e ritorno a finanziamenti basati solo su imposte di ripartizione e prestiti a usura,vs. intenso sviluppo debito pubblico delle Dominanti, cioè Venezia, Genova, Firenze, Siena, Lucca ).

Ginatempo, M.A. (2007). Il finanziamento del deficit pubblico nelle città dell’Italia centrosettentrionale, XIII-XV secolo. BARCELONA QUADERNS D'HISTORIA, 29-57.

Il finanziamento del deficit pubblico nelle città dell’Italia centrosettentrionale, XIII-XV secolo

GINATEMPO, MARIA AUSILIATRICE
2007

Abstract

Analisi ravvicinata delle finanze delle città dell'Italia centrosettentrionale, prima in fase comunale (forme molto elementari per coprire deficit e spese, dimensioni ridotte di queste, salvo che a Genova e Venezia), poi in fase post comunale (perdita dell'indipendenza, confisca delle entrate e ritorno a finanziamenti basati solo su imposte di ripartizione e prestiti a usura,vs. intenso sviluppo debito pubblico delle Dominanti, cioè Venezia, Genova, Firenze, Siena, Lucca ).
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
ginatempo_finanziamento.pdf

non disponibili

Tipologia: Post-print
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 145.26 kB
Formato Adobe PDF
145.26 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11365/25141
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo