Viene presentata una testimonianza del giurista ferrarese Giovan Maria Riminaldi sulla qualità degli apparati accursiani: si tratta della la terza testimonianza ad essere portata all’attenzione degli storici dopo quella assai più ricca di Angelo degli Ubaldi, e quella più laconica di Tommaso Diplovatazio. Nei due excursus si delinea la biografia del Riminaldi e si offre una dettagliata bibliografia delle sue opere manoscritte e a stampa.

Maffei, P. (1998). L'eccellenza della Magna Glossa sul Digesto Vecchio e sulle Istituzioni secondo Giovan Maria Riminaldi (1434-1497). Con due excursus biobibliografici. STUDI SENESI, 110, 96-128.

L'eccellenza della Magna Glossa sul Digesto Vecchio e sulle Istituzioni secondo Giovan Maria Riminaldi (1434-1497). Con due excursus biobibliografici

MAFFEI, PAOLA
1998

Abstract

Viene presentata una testimonianza del giurista ferrarese Giovan Maria Riminaldi sulla qualità degli apparati accursiani: si tratta della la terza testimonianza ad essere portata all’attenzione degli storici dopo quella assai più ricca di Angelo degli Ubaldi, e quella più laconica di Tommaso Diplovatazio. Nei due excursus si delinea la biografia del Riminaldi e si offre una dettagliata bibliografia delle sue opere manoscritte e a stampa.
Maffei, P. (1998). L'eccellenza della Magna Glossa sul Digesto Vecchio e sulle Istituzioni secondo Giovan Maria Riminaldi (1434-1497). Con due excursus biobibliografici. STUDI SENESI, 110, 96-128.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11365/22804
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo