Teoria generale del diritto e lotta politica a mezzo degli anni Venti. Il libro di Bracci sulle pensioni di guerra, la prima teorizzazione delle pensioni di guerra come risarcimento del danno per la responsabilità oggettiva dello Stato, la teoria della responsabilità civile dello Stato per atti legittimi. Lo scontro tra le associazioni combattentistiche e il governo fascista sul progetto di legge governativo sulle pensioni, la cacciata di De Vecchi e le prime prove di legislatore di Alfredo Rocco proprio sulle pensioni di guerra. La dicotomia del libro di Bracci tra soggettivismo pandettistico e volontarismo giuridico da una parte e la concezione oggettiva della responsabilità dello Stato dall'altra, che anticipa la svolta oggettivistica della dottrina italiana degli anni Trenta, il tramonto del linguaggio della volontà nella scienza del diritto pubblico e del diritto privato.

Cianferotti, G. (2007). Dottrine generali del diritto e lotta politica in Italia alla metà degli anni Venti. Il libro di Mario Bracci su "Le pensioni di guerra". MATERIALI PER UNA STORIA DELLA CULTURA GIURIDICA, 37(2), 373-418.

Dottrine generali del diritto e lotta politica in Italia alla metà degli anni Venti. Il libro di Mario Bracci su "Le pensioni di guerra"

CIANFEROTTI, GIULIO
2007

Abstract

Teoria generale del diritto e lotta politica a mezzo degli anni Venti. Il libro di Bracci sulle pensioni di guerra, la prima teorizzazione delle pensioni di guerra come risarcimento del danno per la responsabilità oggettiva dello Stato, la teoria della responsabilità civile dello Stato per atti legittimi. Lo scontro tra le associazioni combattentistiche e il governo fascista sul progetto di legge governativo sulle pensioni, la cacciata di De Vecchi e le prime prove di legislatore di Alfredo Rocco proprio sulle pensioni di guerra. La dicotomia del libro di Bracci tra soggettivismo pandettistico e volontarismo giuridico da una parte e la concezione oggettiva della responsabilità dello Stato dall'altra, che anticipa la svolta oggettivistica della dottrina italiana degli anni Trenta, il tramonto del linguaggio della volontà nella scienza del diritto pubblico e del diritto privato.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11365/22606
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo