Si comununica la scoperta, in un codice conservato nella Seu d’Urgell, di un insieme di repetitiones, di argomento processualistico, tenute nello Studio tolosano attorno al 1280 se non addirittura negli anni settanta di quel secolo: si tratta della più antica raccolta di repetitiones conosciuta per Tolosa, ed in assoluto di una delle primissime testimonianze dell’attività di quell’insigne Studio, il più antico centro di studi giuridici di tutta la Francia meridionale, insieme a Montpellier. Si suggerisce la possibile identificazione dell’anonimo autore con il noto maestro tolosano Guillaume de Ferrières.

Maffei, P. (2006). Collectio repetitionum tholosana (ca. 1280). TIJDSCHRIFT VOOR RECHTSGESCHIEDENIS, 74, 1-30.

Collectio repetitionum tholosana (ca. 1280)

MAFFEI, PAOLA
2006

Abstract

Si comununica la scoperta, in un codice conservato nella Seu d’Urgell, di un insieme di repetitiones, di argomento processualistico, tenute nello Studio tolosano attorno al 1280 se non addirittura negli anni settanta di quel secolo: si tratta della più antica raccolta di repetitiones conosciuta per Tolosa, ed in assoluto di una delle primissime testimonianze dell’attività di quell’insigne Studio, il più antico centro di studi giuridici di tutta la Francia meridionale, insieme a Montpellier. Si suggerisce la possibile identificazione dell’anonimo autore con il noto maestro tolosano Guillaume de Ferrières.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11365/22173
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo