G. MINNUCCI - Codex 2.1.4: Qui accusare volunt probationes habere debent (A proposito di alcuni rilievi critici riguardo ad un volume sulla storia dello Studio di Siena)