Transplant-associated thrombotic microangiopathy (TA-TMA) is a complication of hematopoietic stem cell transplantation (HSCT) associated with kidney injury and significant mortality. Recent studies indicate that dysregulation of the alternate complement pathway may be at the basis of the development of TA-TMA. Currently, there are no pre-transplant screening tools to identify patients at risk. To explore the mechanism of TA-TMA, we performed a genetic study that allowed us to identify the deletion of the CFHR3-CFHR1 region in homozygosity. We report the clinical case of a 47-year-old woman who underwent haploidentical HSCT complicated by TA-TMA confirmed by renal biopsy. The patient discontinued treatment with calcineurin inhibitors (potential inducers of TA-TMA) with a brief introduction of prednisone until complete resolution of renal damage and microangiopathy. Identifying genetic variants that affect the mechanism of the alternate complement pathway could help in the stratification of the risk of TA-TMA and in implementing a personalized therapeutic approach. Copyright by Società Italiana di Nefrologia SIN, Rome, Italy.

La microangiopatia trombotica associata al trapianto (TA-TMA) è una complicanza del trapianto di cellule staminali ematopoietiche (HSCT) correlata a danno renale e significativa mortalità. Studi recenti indicano che la disregolazione della via alterna del complemento potrebbe essere alla base dello sviluppo di TATMA. Attualmente, non esistono strumenti di screening pre-trapianto per identificare i pazienti a rischio. Riportiamo il caso clinico di una donna di 47 anni, sottoposta a HSCT aploidentico complicato da TA-TMA confermato dalla biopsia renale. Per esplorare il meccanismo della TA-TMA, abbiamo eseguito uno studio genetico che ha permesso di identificare la delezione della regione CFHR3-CFHR1 in omozigosi. La paziente sospendeva il trattamento con inibitori della calcineurina (potenziali induttori di TA-TMA) con temporanea introduzione di prednisone fino a completa risoluzione del danno renale e della microangiopatia. L’identificazione di varianti genetiche che interessano il meccanismo della via alterna del complemento potrebbe essere d’ausilio nella stratificazione del rischio di TA-TMA e nella personalizzazione dell’approccio terapeutico.

Mancianti, N., Guarnieri, A., Tripodi, S., Salvo, D.P., Rollo, F., Lenoci, M., et al. (2022). Base genetica della microangiopatia trombotica post-trapianto di midollo: l’ultimo tassello del puzzle? [The genetic basis of post-bone marrow transplant thrombotic microangiopathy: is this the last piece of the puzzle?]. GIORNALE ITALIANO DI NEFROLOGIA, 39(1), 1-5.

Base genetica della microangiopatia trombotica post-trapianto di midollo: l’ultimo tassello del puzzle? [The genetic basis of post-bone marrow transplant thrombotic microangiopathy: is this the last piece of the puzzle?]

Mancianti N.;Guarnieri A.;Tripodi S.;Salvo D. P.;Rollo F.;Toraldo F.;Garosi G.
2022

Abstract

La microangiopatia trombotica associata al trapianto (TA-TMA) è una complicanza del trapianto di cellule staminali ematopoietiche (HSCT) correlata a danno renale e significativa mortalità. Studi recenti indicano che la disregolazione della via alterna del complemento potrebbe essere alla base dello sviluppo di TATMA. Attualmente, non esistono strumenti di screening pre-trapianto per identificare i pazienti a rischio. Riportiamo il caso clinico di una donna di 47 anni, sottoposta a HSCT aploidentico complicato da TA-TMA confermato dalla biopsia renale. Per esplorare il meccanismo della TA-TMA, abbiamo eseguito uno studio genetico che ha permesso di identificare la delezione della regione CFHR3-CFHR1 in omozigosi. La paziente sospendeva il trattamento con inibitori della calcineurina (potenziali induttori di TA-TMA) con temporanea introduzione di prednisone fino a completa risoluzione del danno renale e della microangiopatia. L’identificazione di varianti genetiche che interessano il meccanismo della via alterna del complemento potrebbe essere d’ausilio nella stratificazione del rischio di TA-TMA e nella personalizzazione dell’approccio terapeutico.
Mancianti, N., Guarnieri, A., Tripodi, S., Salvo, D.P., Rollo, F., Lenoci, M., et al. (2022). Base genetica della microangiopatia trombotica post-trapianto di midollo: l’ultimo tassello del puzzle? [The genetic basis of post-bone marrow transplant thrombotic microangiopathy: is this the last piece of the puzzle?]. GIORNALE ITALIANO DI NEFROLOGIA, 39(1), 1-5.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Base genetica della microangiopatia trombotica-Mancianti-2022.pdf

non disponibili

Descrizione: Free full-text sul sito dell'editore
Tipologia: PDF editoriale
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 391.42 kB
Formato Adobe PDF
391.42 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11365/1214199