Physical and verbal aggressions can frequently occur in the workplace during the career of workers of public healthcare services. Numerous studies show the effects of these events on the psycho-physical health of the victims but the indirect effect that this violence can cause has not yet been studied. The present study aimed to investigate the effect of indirect victimization on the levels of work stress in a sample of workers of the University Hospital of Siena. Two hundred ninety-seven workers completed online questionnaires on direct/indirect victimization experiences in the workplace and burnout dimensions assessed by the Maslach Burnout Inventory (MBI). A two-way MANOVA model was used to analyse the effect of physical and verbal direct/indirect victimization on the levels of emotional exhaustion, depersonalization and personal accomplishment. Physical victimization had a significant effect on all MBI dimensions, while verbal victimization had a significant impact on emotional exhaustion and depersonalization but not on personal accomplishment. Indirect victimization due to verbal aggressions had a significant effect on depersonalization. Aggressions in the workplace should be addressed by prevention and risk management strategies to protect healthcare workers from violent events and to allow their perception of a safe work environment to be preserved.

Le aggressioni fisiche e verbali sono eventi che possono verificarsi con una frequenza significativa nella carriera dei lavoratori dei servizi pubblici. Sono numerosi gli studi che evidenziano l’effetto di tali eventi sulla salute psicofisica delle vittime di tali abusi sul luogo di lavoro, ma non è ancora stato studiato l’effetto indiretto che queste violenze possono provocare. Lo scopo di questo lavoro è di indagare l’effetto della vittimizzazione indiretta sui livelli di stress lavorativo di un campione di dipendenti dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Senese. Hanno partecipato all’indagine 297 lavoratori che hanno risposto volontariamente ad un questionario online per rilevare le esperienze di vittimizzazione (diretta/indiretta) vissute in merito alle aggressioni sul luogo di lavoro e per valutare il livello di burnout nelle dimensioni analizzate dal Maslach Burnout Inventory (MBI). È stato utilizzato un modello MANOVA a due vie per analizzare l’effetto della vittimizzazione fisica e verbale, sia diretta che indiretta, sui livelli di esaurimento emotivo, depersonalizzazione e realizzazione lavorativa. La forma diretta di vittimizzazione fisica produce un effetto significativo su tutte le dimensioni dell’MBI, mentre quella verbale ha un impatto significativo sull’esaurimento emotivo e sulla depersonalizzazione, ma non sulla realizzazione lavorativa. Secondo i risultati dello studio, la vittimizzazione indiretta dovuta ad aggressioni verbali produce un effetto significativo sulla depersonalizzazione. Affrontare il fenomeno delle aggressioni con interventi di prevenzione e di contenimento del rischio è importante per la tutela dei singoli da eventi violenti, ma lo è altrettanto per preservare la percezione dei lavoratori di un ambiente lavorativo

Gualtieri, G., Pozza, A., Gusinu, R., Giovannini, V., Caraballese, F., Masti, A., et al. (2021). Aggressioni al personale sanitario ed effetto della vittimizzazione indiretta sul benessere psicofisico dei lavoratori. GIORNALE ITALIANO DI MEDICINA DEL LAVORO ED ERGONOMIA, 43(1), 40-47.

Aggressioni al personale sanitario ed effetto della vittimizzazione indiretta sul benessere psicofisico dei lavoratori

Giacomo Gualtieri;Andrea Pozza
;
Alessandra Masti
;
Fabio Ferretti
;
Anna Coluccia.
2021-01-01

Abstract

Le aggressioni fisiche e verbali sono eventi che possono verificarsi con una frequenza significativa nella carriera dei lavoratori dei servizi pubblici. Sono numerosi gli studi che evidenziano l’effetto di tali eventi sulla salute psicofisica delle vittime di tali abusi sul luogo di lavoro, ma non è ancora stato studiato l’effetto indiretto che queste violenze possono provocare. Lo scopo di questo lavoro è di indagare l’effetto della vittimizzazione indiretta sui livelli di stress lavorativo di un campione di dipendenti dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Senese. Hanno partecipato all’indagine 297 lavoratori che hanno risposto volontariamente ad un questionario online per rilevare le esperienze di vittimizzazione (diretta/indiretta) vissute in merito alle aggressioni sul luogo di lavoro e per valutare il livello di burnout nelle dimensioni analizzate dal Maslach Burnout Inventory (MBI). È stato utilizzato un modello MANOVA a due vie per analizzare l’effetto della vittimizzazione fisica e verbale, sia diretta che indiretta, sui livelli di esaurimento emotivo, depersonalizzazione e realizzazione lavorativa. La forma diretta di vittimizzazione fisica produce un effetto significativo su tutte le dimensioni dell’MBI, mentre quella verbale ha un impatto significativo sull’esaurimento emotivo e sulla depersonalizzazione, ma non sulla realizzazione lavorativa. Secondo i risultati dello studio, la vittimizzazione indiretta dovuta ad aggressioni verbali produce un effetto significativo sulla depersonalizzazione. Affrontare il fenomeno delle aggressioni con interventi di prevenzione e di contenimento del rischio è importante per la tutela dei singoli da eventi violenti, ma lo è altrettanto per preservare la percezione dei lavoratori di un ambiente lavorativo
Gualtieri, G., Pozza, A., Gusinu, R., Giovannini, V., Caraballese, F., Masti, A., et al. (2021). Aggressioni al personale sanitario ed effetto della vittimizzazione indiretta sul benessere psicofisico dei lavoratori. GIORNALE ITALIANO DI MEDICINA DEL LAVORO ED ERGONOMIA, 43(1), 40-47.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Aggressioni al personale sanitario-GIMLE-Gualtieri-2021.pdf

non disponibili

Tipologia: PDF editoriale
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 107.89 kB
Formato Adobe PDF
107.89 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11365/1137932