According to a widespread belief, the compensation of non-pecuniary damage is the new “issue” about civil liability. The essay deals with this conglomeration of problems. It is divided into two parts. The first aims to illustrate possible techniques of monetary recovery of non-pecuniary damages: “pure” fairness, “collective” fairness, and other means of quantification provided by the law. In such a context, special attention has been paid to the possible use of promising applications  of artificial intelligence. The second part analyzes the recent leanings of Italian Court of Cassation, which gives a theoretical reconstruction of health damage in terms of non-pecuniary damage deriving from an injury of personal rights, that’s to say a dynamic-relational damage, highlighting the applicative consequences descending from that reconstruction

Secondo un diffuso convincimento, la liquidazione del danno non patrimoniale è il nuovo “problema” della responsabilità civile. A tale snodo problematico è dedicato il presente saggio. Lo studio consta di due parti. La prima tende all’illustrazione delle possibili tecniche di traduzione monetaria del danno non patrimoniale: l’equità “pura”, quella “collettiva” e gli altri criteri di determinazione del quantum debeatur fissati dalla legge. Nell’ambito di tale analisi, una particolare attenzione è stata rivolta al possibile impiego delle promettenti applicazioni dell’intelligenza artificiale. La seconda parte esamina il recente orientamento della Corte di cassazione incline a ricostruire il danno alla salute sul modello del danno non patrimoniale derivante dalla lesione dei diritti della personalità, cioè come danno dinamico-relazionale, mettendone in luce le conseguenze applicative.

Brandani, S., Navone, G. (2020). La liquidazione monetaria del danno non patrimoniale. LE NUOVE LEGGI CIVILI COMMENTATE, 43(2), 374-414.

La liquidazione monetaria del danno non patrimoniale

Silvia Brandani;Gianluca Navone
2020-01-01

Abstract

Secondo un diffuso convincimento, la liquidazione del danno non patrimoniale è il nuovo “problema” della responsabilità civile. A tale snodo problematico è dedicato il presente saggio. Lo studio consta di due parti. La prima tende all’illustrazione delle possibili tecniche di traduzione monetaria del danno non patrimoniale: l’equità “pura”, quella “collettiva” e gli altri criteri di determinazione del quantum debeatur fissati dalla legge. Nell’ambito di tale analisi, una particolare attenzione è stata rivolta al possibile impiego delle promettenti applicazioni dell’intelligenza artificiale. La seconda parte esamina il recente orientamento della Corte di cassazione incline a ricostruire il danno alla salute sul modello del danno non patrimoniale derivante dalla lesione dei diritti della personalità, cioè come danno dinamico-relazionale, mettendone in luce le conseguenze applicative.
Brandani, S., Navone, G. (2020). La liquidazione monetaria del danno non patrimoniale. LE NUOVE LEGGI CIVILI COMMENTATE, 43(2), 374-414.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
NLCC-02-2020-0374-NAVONE-BRANDANI.pdf

non disponibili

Descrizione: Articolo su rivista (PDF Editoriale)
Tipologia: PDF editoriale
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 399.91 kB
Formato Adobe PDF
399.91 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11365/1111490