Il lavoro si incentra sull'analisi della disciplina in materia di gestione finanziaria delle risorse raccolte dai fondi pensione chiusi a contributo definito. Con riferimento a questa fase di operatività di questa particolare categoria di investitore istituzionale, lo schema seguito dal legislatore si basa sul principio della distinzione di ruoli e dei controlli incrociati, concretizzandosi in una sorta di “triangolazione” nello svolgimento dell’attività di gestione finanziaria delle risorse affluite al secondo pilastro della previdenza che vede, da una parte, il fondo pensione a cui compete una funzione di indirizzo della gestione nonché di verifica del rispetto da parte dei gestori delle linee guida di investimento fissate nella convenzione e, dall'altra, il gestore che provvede alla gestione operativa affiancato dall'azione svolta dalla banca depositaria a cui sono attribuite funzioni di custodia del patrimonio e di controllo. Il lavoro è finalizzato all'inquadramento giuridico del contratto di gestione finanziaria (diretta e indiretta) all'interno delle fattispecie disciplinate dal diritto comune e speciale.

Salerno, M.E. (2001). La gestione finanziaria dei fondi pensione. BANCA BORSA E TITOLI DI CREDITO(3, parte I), 362-401.

La gestione finanziaria dei fondi pensione

SALERNO, MARIA ELENA
2001

Abstract

Il lavoro si incentra sull'analisi della disciplina in materia di gestione finanziaria delle risorse raccolte dai fondi pensione chiusi a contributo definito. Con riferimento a questa fase di operatività di questa particolare categoria di investitore istituzionale, lo schema seguito dal legislatore si basa sul principio della distinzione di ruoli e dei controlli incrociati, concretizzandosi in una sorta di “triangolazione” nello svolgimento dell’attività di gestione finanziaria delle risorse affluite al secondo pilastro della previdenza che vede, da una parte, il fondo pensione a cui compete una funzione di indirizzo della gestione nonché di verifica del rispetto da parte dei gestori delle linee guida di investimento fissate nella convenzione e, dall'altra, il gestore che provvede alla gestione operativa affiancato dall'azione svolta dalla banca depositaria a cui sono attribuite funzioni di custodia del patrimonio e di controllo. Il lavoro è finalizzato all'inquadramento giuridico del contratto di gestione finanziaria (diretta e indiretta) all'interno delle fattispecie disciplinate dal diritto comune e speciale.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
BBTC 3 2001.pdf

non disponibili

Tipologia: PDF editoriale
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 797.61 kB
Formato Adobe PDF
797.61 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11365/10606