Il contributo si sofferma a riflettere criticamente sui criteri per l'individuazione delle attività commerciali produttive marginali adottati nel D.M. 25 maggio 1995. Si svolgono altresì una serie di considerazioni sul rilievo sistematico spiegato dal suddetto decreto rispetto alla legge quadro sul volontariato n. 266/1991.

Castaldi, L. (1995). Brevi riflessioni sul D.M. 25 maggio 1995 concernente i criteri per l'individuazione delle attività commerciali e produttive marginali svolte dalle organizzazioni di volontariato. RASSEGNA TRIBUTARIA, 9, 1399-1406.

Brevi riflessioni sul D.M. 25 maggio 1995 concernente i criteri per l'individuazione delle attività commerciali e produttive marginali svolte dalle organizzazioni di volontariato

CASTALDI, LAURA
1995

Abstract

Il contributo si sofferma a riflettere criticamente sui criteri per l'individuazione delle attività commerciali produttive marginali adottati nel D.M. 25 maggio 1995. Si svolgono altresì una serie di considerazioni sul rilievo sistematico spiegato dal suddetto decreto rispetto alla legge quadro sul volontariato n. 266/1991.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Brevi riflessioni org volontariato RT.pdf

non disponibili

Tipologia: Altro materiale allegato
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 836.67 kB
Formato Adobe PDF
836.67 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11365/10372
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo