Il contributo prende spunto dal contrasto giurisprudenziale sul trattamento da riservare alla donazione di beni altrui quale titolo astrattamente idoneo ai fini dell'usucapione abbreviata. Tra coloro i quali ritenevano che la donazione fosse semplicemente inefficace e chi invece la riteneva affetta da nullità per impossibilità dell'oggetto, in ragione della divieto di donazione di beni futuri, la soluzione argomentata è stata in favore del riconoscimento della nullità della donazione di beni altrui per difetto di causa liberale.

D'Auria, M. (2009). Donazione di beni altrui e idoneità del titolo (spunti per uno studio sul principio consensualistico). CONTRATTO E IMPRESA, 8, 1210-1243.

Donazione di beni altrui e idoneità del titolo (spunti per uno studio sul principio consensualistico)

Massimo D'Auria
2009-01-01

Abstract

Il contributo prende spunto dal contrasto giurisprudenziale sul trattamento da riservare alla donazione di beni altrui quale titolo astrattamente idoneo ai fini dell'usucapione abbreviata. Tra coloro i quali ritenevano che la donazione fosse semplicemente inefficace e chi invece la riteneva affetta da nullità per impossibilità dell'oggetto, in ragione della divieto di donazione di beni futuri, la soluzione argomentata è stata in favore del riconoscimento della nullità della donazione di beni altrui per difetto di causa liberale.
D'Auria, M. (2009). Donazione di beni altrui e idoneità del titolo (spunti per uno studio sul principio consensualistico). CONTRATTO E IMPRESA, 8, 1210-1243.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
donazione di beni altrui.pdf

non disponibili

Tipologia: PDF editoriale
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 7.47 MB
Formato Adobe PDF
7.47 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11365/1027152