Il ruolo del decisore surrogato nella dichiarazione anticipata di trattamento: riflessioni biogiuridiche