Poeti e re nel proemio della Teogonia esiodea