La disciplina normativa sugli "eterni giudicabili" e il buon andamento dell'amministrazione della giustizia