Chiarezza, univocità ed omogeneità nella giurisprudenza costituzionale sul referendum abrogativo