Epilogo di «calciopoli»: radiazione dei dirigenti compromessi e definitiva assegnazione dello scudetto