La determinatezza della fattispecie di cui all’art. 348 c.p. e lo statuto costituzionale della norma integratrice