L’intervento intende sottolineare l’importanza del patrimonio cartografico del passato, soprattutto manoscritto, conservato presso archivi e biblioteche, come fonte per lo studio e la conoscenza delle fisionomie paesistiche dei secoli passati. Questo patrimonio è particolarmente rilevante per alcune regioni italiane come la Toscana e per alcuni periodi, come i secoli XVI-XIX. La cartografia documenta lo sforzo compiuto dagli enti pubblici e dai privati nell’evoluzione delle strutture paesistiche verso assetti coerenti con le risorse del territorio.

Guarducci, A. (2006). Historical cartography and landscape: cultural heritage of Tuscany (Italy). In Documentation for conservation and development. New heritage strategy for the future. 11th International Seminar (“Forum UNESCO/University and Heritage” (pp.163-164). Firenze University Press.

Historical cartography and landscape: cultural heritage of Tuscany (Italy)

GUARDUCCI, ANNA
2006

Abstract

L’intervento intende sottolineare l’importanza del patrimonio cartografico del passato, soprattutto manoscritto, conservato presso archivi e biblioteche, come fonte per lo studio e la conoscenza delle fisionomie paesistiche dei secoli passati. Questo patrimonio è particolarmente rilevante per alcune regioni italiane come la Toscana e per alcuni periodi, come i secoli XVI-XIX. La cartografia documenta lo sforzo compiuto dagli enti pubblici e dai privati nell’evoluzione delle strutture paesistiche verso assetti coerenti con le risorse del territorio.
8884534941
Guarducci, A. (2006). Historical cartography and landscape: cultural heritage of Tuscany (Italy). In Documentation for conservation and development. New heritage strategy for the future. 11th International Seminar (“Forum UNESCO/University and Heritage” (pp.163-164). Firenze University Press.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11365/43956
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo