The Constitutional Court highlights how the full implementation of the mandatory duty, pursuant to art. 53 Cost., requires the Legislator to prepare a suitable tax collection legislation (in terms of effectiveness and effectiveness), in order to grant the effectiveness of the to insolvency tax procedure of the taxpayers: where appropriate, in a coercitive way. Otherwise, there would be the danger of a serious compromise, in the perception of the contributors, of the actual thickness covered by the tax duty for the overall seal of the social fabric. One of the causes of inefficiency of the current tax collection system seems to be found in its financing mechanism through premium: the discipline of which indeed reveals profiles of unconstitutionality, resulting in burdening the costs of the service to an unreasonable extent or to a limited number of taxpayers, identified due to their late solvency.

La Corte costituzionale evidenzia come la piena attuazione del dovere inderogabile di cui al disposto dall’art. 53 Cost. impone a carico del legislatore l’approntamento di una normativa di riscossione adeguatamente idonea (in termini di efficacia ed efficienza) a garantire l’effettività della chiamata alla concorsualità fiscale dei consociati: se del caso, in chiave coercitiva. Pena, altrimenti, il pericolo di una grave compromissione, nella percezione dei consociati, del reale spessore rivestito dal dovere tributario per la tenuta complessiva del tessuto sociale. Una delle cause di inefficienza dell’attuale sistema di riscossione sembra rinvenirsi nel suo meccanismo di finanziamento tramite aggio: la disciplina del quale rivela invero profili di incostituzionalità risolvendosi nel far gravare i costi del servizio in misura non ragionevole né proporzionale su di una limitata platea dei contribuenti, individuati in ragione della loro solvenza tardiva.

Castaldi, L. (2021). I moniti della consulta sull'aggio di riscossione: tra inquadramenti ontologici e prospettive di riforma. GIURISPRUDENZA COSTITUZIONALE(3), 1263-1292.

I moniti della consulta sull'aggio di riscossione: tra inquadramenti ontologici e prospettive di riforma

LAURA CASTALDI
2021-01-01

Abstract

La Corte costituzionale evidenzia come la piena attuazione del dovere inderogabile di cui al disposto dall’art. 53 Cost. impone a carico del legislatore l’approntamento di una normativa di riscossione adeguatamente idonea (in termini di efficacia ed efficienza) a garantire l’effettività della chiamata alla concorsualità fiscale dei consociati: se del caso, in chiave coercitiva. Pena, altrimenti, il pericolo di una grave compromissione, nella percezione dei consociati, del reale spessore rivestito dal dovere tributario per la tenuta complessiva del tessuto sociale. Una delle cause di inefficienza dell’attuale sistema di riscossione sembra rinvenirsi nel suo meccanismo di finanziamento tramite aggio: la disciplina del quale rivela invero profili di incostituzionalità risolvendosi nel far gravare i costi del servizio in misura non ragionevole né proporzionale su di una limitata platea dei contribuenti, individuati in ragione della loro solvenza tardiva.
The Constitutional Court highlights how the full implementation of the mandatory duty, pursuant to art. 53 Cost., requires the Legislator to prepare a suitable tax collection legislation (in terms of effectiveness and effectiveness), in order to grant the effectiveness of the to insolvency tax procedure of the taxpayers: where appropriate, in a coercitive way. Otherwise, there would be the danger of a serious compromise, in the perception of the contributors, of the actual thickness covered by the tax duty for the overall seal of the social fabric. One of the causes of inefficiency of the current tax collection system seems to be found in its financing mechanism through premium: the discipline of which indeed reveals profiles of unconstitutionality, resulting in burdening the costs of the service to an unreasonable extent or to a limited number of taxpayers, identified due to their late solvency.
Castaldi, L. (2021). I moniti della consulta sull'aggio di riscossione: tra inquadramenti ontologici e prospettive di riforma. GIURISPRUDENZA COSTITUZIONALE(3), 1263-1292.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Laura Castaldi - Nota Sent. n. 120 del 2021 Corte Cost..pdf

non disponibili

Tipologia: PDF editoriale
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 257.15 kB
Formato Adobe PDF
257.15 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11365/1192419