Nel corpo e nel testo: nuove prospettive per l’uso dei classici della letteratura