Con una nuova sentenza additiva la Corte costituzionale ha ampliato la portata dell’art. 512 c.p.p. e, di conseguenza, le eccezioni al principio del contraddittorio nella formazione della prova. La conclusione appare condivisibile, ma il percorso motivazionale lascia ancora aperto qualche interrogativo.

Baccari, G.M. (2021). Estesa la lettura ex art. 512 c.p.p. alle dichiarazioni del testimone assistito rese nell'interrogatorio di garanzia. PROCESSO PENALE E GIUSTIZIA(3), 629-639.

Estesa la lettura ex art. 512 c.p.p. alle dichiarazioni del testimone assistito rese nell'interrogatorio di garanzia

GIAN MARCO BACCARI
2021

Abstract

Con una nuova sentenza additiva la Corte costituzionale ha ampliato la portata dell’art. 512 c.p.p. e, di conseguenza, le eccezioni al principio del contraddittorio nella formazione della prova. La conclusione appare condivisibile, ma il percorso motivazionale lascia ancora aperto qualche interrogativo.
Baccari, G.M. (2021). Estesa la lettura ex art. 512 c.p.p. alle dichiarazioni del testimone assistito rese nell'interrogatorio di garanzia. PROCESSO PENALE E GIUSTIZIA(3), 629-639.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
17 Baccari [629-639] (2).pdf

non disponibili

Descrizione: pdf editoriale
Tipologia: PDF editoriale
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 505.41 kB
Formato Adobe PDF
505.41 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11365/1151944