Educazione permanente e "nuovo umanesimo"