In questo libro l'autrice dà conto, per la prima volta e parzialmente, del suo lavoro pluriennale sull'opera di Michele Psello. Un lavoro che, tra il 1980 e il 1984, era stato finalizzato soprattutto alla trasposizione italiana della Chronografia, affidatale dalla Fondazione Valla. Ma negli stessi anni un'opera sistematica di analisi e d'indagine critica sul testo si era accompagnata a quella propriamente ermeneutica. Da tale ricognizione del dettato di Psello è emerso un materiale di lavoro ingombrante, una piccola parte del quale ha trovato posto nell'apparato critico della suddetta edizione Valla della Chronografia (Imperatori di Bisanzio-Cronografia, testo critico di S. Impellizzeri, traduzione di S. Ronchey, 2 voll., Milano 1984). Tale campione è costituito da ventitre emendazioni congetturali, che sono state in taluni casi accolte nel testo, in altri menzionate in apparato. Dieci di questi interventi vengono discussi nella prima parte di questo libro («Contributo alla constitutio textus della Cronografia di Psello») ed uno nella seconda («Sulla presunta tripartizione del senato a Bisanzio. Critica d'un passo della Cronografia di Psello»). For the first time in this study, Ronchey gives a partial account of her extensive research on Michael Psellos’ work. Between 1980 and 1984, her aim was primarily to provide an Italian translation of the Chronographia, commissioned by the Fondazione Valla. However, during these years, systematic textual analysis went hand in hand with strictly hermeneutic analysis. From this investigation into Psellos’ work emerged an unwieldy volume of work, a small amount of which found a place in the critical apparatus of afore-mentioned Valla edition of the Chronographia (Imperatori di Bisanzio), critical text by S. Impellizzeri, translation by S. Ronchey, 2 vols., Milan 1984). This sample features twenty-three philological conjectures, which were in some cases included in the text, and in other cases mentioned in the apparatus. Ten of these conjectures are discussed in the first part of this work (“Contributo alla constitutio textus della Cronografia di Psello”) and one in the second (“Sulla presunta tripartizione del senato a Bisanzio. Critica d'un passo della Cronografia di Psello”).

Ronchey, S. (1985). Indagini ermeneutiche e critico-testuali sulla Cronografia di Psello. Roma : Istituto Storico Italiano per il Medio Evo.

Indagini ermeneutiche e critico-testuali sulla Cronografia di Psello

RONCHEY, SILVIA
1985

Abstract

In questo libro l'autrice dà conto, per la prima volta e parzialmente, del suo lavoro pluriennale sull'opera di Michele Psello. Un lavoro che, tra il 1980 e il 1984, era stato finalizzato soprattutto alla trasposizione italiana della Chronografia, affidatale dalla Fondazione Valla. Ma negli stessi anni un'opera sistematica di analisi e d'indagine critica sul testo si era accompagnata a quella propriamente ermeneutica. Da tale ricognizione del dettato di Psello è emerso un materiale di lavoro ingombrante, una piccola parte del quale ha trovato posto nell'apparato critico della suddetta edizione Valla della Chronografia (Imperatori di Bisanzio-Cronografia, testo critico di S. Impellizzeri, traduzione di S. Ronchey, 2 voll., Milano 1984). Tale campione è costituito da ventitre emendazioni congetturali, che sono state in taluni casi accolte nel testo, in altri menzionate in apparato. Dieci di questi interventi vengono discussi nella prima parte di questo libro («Contributo alla constitutio textus della Cronografia di Psello») ed uno nella seconda («Sulla presunta tripartizione del senato a Bisanzio. Critica d'un passo della Cronografia di Psello»). For the first time in this study, Ronchey gives a partial account of her extensive research on Michael Psellos’ work. Between 1980 and 1984, her aim was primarily to provide an Italian translation of the Chronographia, commissioned by the Fondazione Valla. However, during these years, systematic textual analysis went hand in hand with strictly hermeneutic analysis. From this investigation into Psellos’ work emerged an unwieldy volume of work, a small amount of which found a place in the critical apparatus of afore-mentioned Valla edition of the Chronographia (Imperatori di Bisanzio), critical text by S. Impellizzeri, translation by S. Ronchey, 2 vols., Milan 1984). This sample features twenty-three philological conjectures, which were in some cases included in the text, and in other cases mentioned in the apparatus. Ten of these conjectures are discussed in the first part of this work (“Contributo alla constitutio textus della Cronografia di Psello”) and one in the second (“Sulla presunta tripartizione del senato a Bisanzio. Critica d'un passo della Cronografia di Psello”).
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
INDAGINI ERMENEUTICHE.pdf

non disponibili

Tipologia: Post-print
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 3.08 MB
Formato Adobe PDF
3.08 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11365/40786
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo