L'articolo analizza due epigrammi letterari di Ausonio (epigr. 1 e Biss. 2) rivolti al lettore astratto, in cui le dichiarazioni programmatiche relative all'esigenza di 'varietas' e alla difesa dei versi lascivi, partono da Marziale e insieme se ne distanziano, assumendo un diverso significato alla luce del nuovo codice morale e sociale tardo-antico.

Mattiacci, S. (2012). Musa sobria e lettori ebbri per l’epigramma di Ausonio. In Harmonia. Scritti di filologia classica in onore di Angelo Casanova (pp. 495-512). Firenze : Firenze University Press.

Musa sobria e lettori ebbri per l’epigramma di Ausonio

MATTIACCI, SILVIA
2012

Abstract

L'articolo analizza due epigrammi letterari di Ausonio (epigr. 1 e Biss. 2) rivolti al lettore astratto, in cui le dichiarazioni programmatiche relative all'esigenza di 'varietas' e alla difesa dei versi lascivi, partono da Marziale e insieme se ne distanziano, assumendo un diverso significato alla luce del nuovo codice morale e sociale tardo-antico.
9788866551720
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Mattiacci.Harmonia.pdf

non disponibili

Tipologia: Post-print
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 179.64 kB
Formato Adobe PDF
179.64 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11365/40755
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo