Questo libro raccoglie quattro saggi dello psichiatra e psicoterapeuta cileno Claudio Naranjo, e costituisce una sintesi della visione scientifica e etica dello stesso. Nel primo saggio l’autore avanza la tesi che vi siano tre diversi tipi di amore, uno per ognuno dei tre cervelli di cui gli umani sono dotati. Prendere consapevolezza di questi distinti amori e cervelli e delle loro diverse caratteristiche è indispensabile per capire meglio la sfera dei sentimenti ed evitare i molti fraintendimenti che si generano attorno ad essa. Nel secondo saggio il discorso verte sul tema della coscienza, e sugli studi scientifici che seppure da poco, hanno iniziato a indagarla. Nel terzo saggio la coscienza viene trattata dai punti di vista della psicoterapia, della fenomenologia e delle diverse tradizioni spirituali, ambiti per i quali la coscienza è da sempre un aspetto centrale. Da tale analisi emergono interessanti nessi tra questi diversi ambiti di studio e si evidenzia come, pur essendo apparentemente lontani tra loro, i loro risultati siano in certa misura coerenti tra loro. Nel capitolo finale i temi affrontati convergono verso un importante fine comune: creare una educazione di nuova concezione, che integri scienza e coscienza, sentimento e ragione, psicoterapia e spiritualità, e aiuti gli esseri umani ad affropntare in modo più consapevole e responsabile i loro problemi individuali e collettivi.

Cheli, E. (a cura di). (2011). Amore, coscienza, psicoterapia.. MILANO : Xenia edizioni.

Amore, coscienza, psicoterapia.

CHELI, ENRICO
2011

Abstract

Questo libro raccoglie quattro saggi dello psichiatra e psicoterapeuta cileno Claudio Naranjo, e costituisce una sintesi della visione scientifica e etica dello stesso. Nel primo saggio l’autore avanza la tesi che vi siano tre diversi tipi di amore, uno per ognuno dei tre cervelli di cui gli umani sono dotati. Prendere consapevolezza di questi distinti amori e cervelli e delle loro diverse caratteristiche è indispensabile per capire meglio la sfera dei sentimenti ed evitare i molti fraintendimenti che si generano attorno ad essa. Nel secondo saggio il discorso verte sul tema della coscienza, e sugli studi scientifici che seppure da poco, hanno iniziato a indagarla. Nel terzo saggio la coscienza viene trattata dai punti di vista della psicoterapia, della fenomenologia e delle diverse tradizioni spirituali, ambiti per i quali la coscienza è da sempre un aspetto centrale. Da tale analisi emergono interessanti nessi tra questi diversi ambiti di studio e si evidenzia come, pur essendo apparentemente lontani tra loro, i loro risultati siano in certa misura coerenti tra loro. Nel capitolo finale i temi affrontati convergono verso un importante fine comune: creare una educazione di nuova concezione, che integri scienza e coscienza, sentimento e ragione, psicoterapia e spiritualità, e aiuti gli esseri umani ad affropntare in modo più consapevole e responsabile i loro problemi individuali e collettivi.
9788872737262
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11365/33766
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo