Il libro ricostruisce la storia del lavoro nelle ferrovie, dalla fondazione del sindacato unitario fino all'anno del centenario. Per la ricerca sono state utilizzate soprattutto le numerose riviste sindacali, nonché le riviste aziendali e le fonti normative, oltre alla storiografia sui vari temi anche politici toccati nella ricostruzione storica. Il libro tematizza le principali vicende del lavoro all'interno dell'azienda FS, ma fornisce anche uno spaccato della vita sociale dei ferrovieri, sul modello della storiografia estera. I ferrovieri, infatti, si sono sempre ritenuti una «grande famiglia», condividendo compatti le battaglie per l’emancipazione operaia, per il miglioramento delle condizioni lavorative, per la riforma dell’azienda. I dirigenti sindacali hanno comunque dovuto svolgere una costante opera di mediazione tra le scelte generali e le spinte rivendicative provenienti dai singoli mestieri, utilizzando l’ideologia come elemento aggregante per vincere un latente «corporativismo». Nei saggi contenuti all’interno del volume vengono ricostruite, in successione cronologica, le vicende sindacali in ferrovia, passando attraverso avvenimenti cruciali come la repressione fascista, la Resistenza e la rapida ricostituzione del sindacato negli anni ‘40, la politica ostile ai lavoratori dei governi centristi e la conquista dello stato giuridico negli anni ‘50, la nascita del sindacalismo autonomo e il rinnovamento organizzativo negli anni ‘60, il cammino verso la costruzione di federazioni tra i lavoratori dei trasporti negli anni ‘70, il ruolo di traino dei ferrovieri all'interno della Federazione italiana lavoratori trasporti.

Maggi, S. (a cura di). (2007). Lavoro e identità. I cento anni del sindacato ferrovieri (1907-2007). ROMA : Ediesse.

Lavoro e identità. I cento anni del sindacato ferrovieri (1907-2007)

MAGGI, STEFANO
2007

Abstract

Il libro ricostruisce la storia del lavoro nelle ferrovie, dalla fondazione del sindacato unitario fino all'anno del centenario. Per la ricerca sono state utilizzate soprattutto le numerose riviste sindacali, nonché le riviste aziendali e le fonti normative, oltre alla storiografia sui vari temi anche politici toccati nella ricostruzione storica. Il libro tematizza le principali vicende del lavoro all'interno dell'azienda FS, ma fornisce anche uno spaccato della vita sociale dei ferrovieri, sul modello della storiografia estera. I ferrovieri, infatti, si sono sempre ritenuti una «grande famiglia», condividendo compatti le battaglie per l’emancipazione operaia, per il miglioramento delle condizioni lavorative, per la riforma dell’azienda. I dirigenti sindacali hanno comunque dovuto svolgere una costante opera di mediazione tra le scelte generali e le spinte rivendicative provenienti dai singoli mestieri, utilizzando l’ideologia come elemento aggregante per vincere un latente «corporativismo». Nei saggi contenuti all’interno del volume vengono ricostruite, in successione cronologica, le vicende sindacali in ferrovia, passando attraverso avvenimenti cruciali come la repressione fascista, la Resistenza e la rapida ricostituzione del sindacato negli anni ‘40, la politica ostile ai lavoratori dei governi centristi e la conquista dello stato giuridico negli anni ‘50, la nascita del sindacalismo autonomo e il rinnovamento organizzativo negli anni ‘60, il cammino verso la costruzione di federazioni tra i lavoratori dei trasporti negli anni ‘70, il ruolo di traino dei ferrovieri all'interno della Federazione italiana lavoratori trasporti.
9788823011953
Maggi, S. (a cura di). (2007). Lavoro e identità. I cento anni del sindacato ferrovieri (1907-2007). ROMA : Ediesse.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11365/24722
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo