Il saggio prende in considerazione il rapporto tra conservazione archivistica e rappresentazione del passato con riferimento al fondo archivistico del Capitolo del Duomo di Arezzo. In particolare viene esaminato uno strumento inventariale predisposto nel XVIII secolo, considerato in un certo senso esso stesso come documento, rilevando come la sua redazione sia sì originata dalla necessità dell’ente di sfruttare i propri titoli, ma nel contempo permetta di costruire un’immagine dell’istituzione, dove si trova lo spazio anche per una critica delle fonti.

Moriani, A. (2006). Tra documento e monumento: l'inventario settecentesco dell'Archivio del Capitolo del Duomo di Arezzo. In Secoli XI e XII: l'invenzione della memoria (pp. 161-167). MONTEPULCIANO (SI) : Le Balze.

Tra documento e monumento: l'inventario settecentesco dell'Archivio del Capitolo del Duomo di Arezzo

MORIANI, ANTONELLA
2006

Abstract

Il saggio prende in considerazione il rapporto tra conservazione archivistica e rappresentazione del passato con riferimento al fondo archivistico del Capitolo del Duomo di Arezzo. In particolare viene esaminato uno strumento inventariale predisposto nel XVIII secolo, considerato in un certo senso esso stesso come documento, rilevando come la sua redazione sia sì originata dalla necessità dell’ente di sfruttare i propri titoli, ma nel contempo permetta di costruire un’immagine dell’istituzione, dove si trova lo spazio anche per una critica delle fonti.
9788875391249
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Secoli XI e XII - L'invenzione della memoria.pdf

non disponibili

Tipologia: Post-print
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 732.76 kB
Formato Adobe PDF
732.76 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11365/24565
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo