otto biografie degli orafi senesi: Antonio di Cecco di Guglielmo (documentato dal 1378 al 1386); Francesco d'Antonio di Francesco (documentato dal 1439 al 1480); Frate Giacomo di Tondo (documentato dal 1450 [?] al 1408); Goro di Ser Neroccio di Goro (Siena, 1386-documentato fino al 1442); Niccolò di Treguanuccio di Lippo (documentato dal 1412 al 1457); Pietro di Viva (documentato dal 1397 al 1447); Bartolomeo di Tommè o di Tommaso di ser Giannino, detto Pizzino (documentato dal 1367 al 1404); Tommaso di Vannino (documentato dal 1378 al 1427).