Sull’inscindibilità di individuale e collettivo nella titolarità del diritto di sciopero