For the study of sharecropping and, more generally, of agriculture from the Middle Ages to the 20th century, the private archives of noble families in Tuscany can be precious sources of evidence and information. The proposed case concerns the Serristori lineage, a lineage fully established in Medicean Florence. The second half of the 17th century is the period considered. The main sources analysed are the letters that the Serristori exchanged with their rural agents responsible for managing the large farm of Pieve a Presciano (built between the 16th and 17th centuries), which the family owned between Valdarno and Valdichiana. These letters provide numerous examples of how the farm operated and how the agricultural landscape developed in a typical promiscuous cultivated area.

Gli archivi privati delle famiglie aristocratiche in Toscana sono dei preziosi giacimenti di testimonianze e di informazioni per lo studio delle campagne della mezzadria e più in generale per lo studio dell’agricoltura dal medioevo al XX secolo. Il caso proposto riguarda il casato dei Serristori, un lignaggio pienamente affermato nella Firenze medicea. Il periodo preso in considerazione è la seconda metà del XVII secolo. Le fonti principali analizzate sono le lettere che i Serristori scambiavano con i propri agenti rurali addetti all’amministrazione della vasta fattoria di Pieve a Presciano (formatasi fra XVI e XVII secolo) che la famiglia possedeva fra il Valdarno e la Valdichiana. Da queste lettere emergono numerosi esempi sulla gestione economica della fattoria e sulla costruzione del paesaggio agrario in una zona tipica di coltivazione promiscua.

Zagli, A. (2024). Paesaggio rurale, agenti e contadini nelle fattorie Serristori fra Valdarno superiore e Valdichiana nella seconda metà del Seicento. In F. Cazzola, M. Provasi, R. Rinaldi (a cura di), Contadini e comunità. Costruzione e difesa del territorio (secc. XIII-XVIII) (pp. 1-10). BOLOGNA : Pàtron CLUEB.

Paesaggio rurale, agenti e contadini nelle fattorie Serristori fra Valdarno superiore e Valdichiana nella seconda metà del Seicento

ZAGLI ANDREA
2024-01-01

Abstract

For the study of sharecropping and, more generally, of agriculture from the Middle Ages to the 20th century, the private archives of noble families in Tuscany can be precious sources of evidence and information. The proposed case concerns the Serristori lineage, a lineage fully established in Medicean Florence. The second half of the 17th century is the period considered. The main sources analysed are the letters that the Serristori exchanged with their rural agents responsible for managing the large farm of Pieve a Presciano (built between the 16th and 17th centuries), which the family owned between Valdarno and Valdichiana. These letters provide numerous examples of how the farm operated and how the agricultural landscape developed in a typical promiscuous cultivated area.
2024
978-88-491-5802-1
Gli archivi privati delle famiglie aristocratiche in Toscana sono dei preziosi giacimenti di testimonianze e di informazioni per lo studio delle campagne della mezzadria e più in generale per lo studio dell’agricoltura dal medioevo al XX secolo. Il caso proposto riguarda il casato dei Serristori, un lignaggio pienamente affermato nella Firenze medicea. Il periodo preso in considerazione è la seconda metà del XVII secolo. Le fonti principali analizzate sono le lettere che i Serristori scambiavano con i propri agenti rurali addetti all’amministrazione della vasta fattoria di Pieve a Presciano (formatasi fra XVI e XVII secolo) che la famiglia possedeva fra il Valdarno e la Valdichiana. Da queste lettere emergono numerosi esempi sulla gestione economica della fattoria e sulla costruzione del paesaggio agrario in una zona tipica di coltivazione promiscua.
Zagli, A. (2024). Paesaggio rurale, agenti e contadini nelle fattorie Serristori fra Valdarno superiore e Valdichiana nella seconda metà del Seicento. In F. Cazzola, M. Provasi, R. Rinaldi (a cura di), Contadini e comunità. Costruzione e difesa del territorio (secc. XIII-XVIII) (pp. 1-10). BOLOGNA : Pàtron CLUEB.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11365/1259595
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo