The child-killing demon known as Gello, first attested in a fragment of Sappho La più famosa (e quasi unica) poetessa greca, nativa di Ereso nell'isola di Lesbo, vissuta a cavallo del VII-VI sec. a.C., fu autrice di numerosissim... More > , later disappears from “high” literature but is mentioned, demonstrating a karstic existence at the folkloric level, in magical repertoires in late antiquity. In the same period, Greek exorcisms aimed at keeping it at bay, of which there are dozens of attestations between the late Middle Ages and contemporary times, begin to spread, by analogy with similar devices widespread in the Near East. The Middle Ages also saw the spread of the belief in geloudes, old women who turned into infanticidal witches at night; the name in turn ended up identifying also backstreet abortionists and sorceresses in general.

Il demone infanticida noto come Gello, attestato per la prima volta in un frammento di Saffo La più famosa (e quasi unica) poetessa greca, nativa di Ereso nell'isola di Lesbo, vissuta a cavallo del VII-VI sec. a.C., fu autrice di numerosissim... More > , in seguito scompare dalla letteratura “alta” ma viene menzionato, a dimostrazione di un’esistenza carsica a livello folklorico, in repertori magici nella tarda antichità. Nel medesimo periodo iniziano a diffondersi, per analogia con dispositivi simili diffusi nel Vicino Oriente, esorcismi greci finalizzati a tenerla a bada, di cui si hanno decine di attestazioni tra tardo medioevo ed epoca contemporanea. Nel medioevo si diffonde anche la credenza nelle geludi, vecchie che la notte si trasformano in streghe infanticide; il nome finì per identificare anche mammane e fattucchiere in generale.

Braccini, T. (2022). Gellò - Gello.

Gellò - Gello

Braccini, Tommaso
2022

Abstract

Il demone infanticida noto come Gello, attestato per la prima volta in un frammento di Saffo La più famosa (e quasi unica) poetessa greca, nativa di Ereso nell'isola di Lesbo, vissuta a cavallo del VII-VI sec. a.C., fu autrice di numerosissim... More > , in seguito scompare dalla letteratura “alta” ma viene menzionato, a dimostrazione di un’esistenza carsica a livello folklorico, in repertori magici nella tarda antichità. Nel medesimo periodo iniziano a diffondersi, per analogia con dispositivi simili diffusi nel Vicino Oriente, esorcismi greci finalizzati a tenerla a bada, di cui si hanno decine di attestazioni tra tardo medioevo ed epoca contemporanea. Nel medioevo si diffonde anche la credenza nelle geludi, vecchie che la notte si trasformano in streghe infanticide; il nome finì per identificare anche mammane e fattucchiere in generale.
The child-killing demon known as Gello, first attested in a fragment of Sappho La più famosa (e quasi unica) poetessa greca, nativa di Ereso nell'isola di Lesbo, vissuta a cavallo del VII-VI sec. a.C., fu autrice di numerosissim... More > , later disappears from “high” literature but is mentioned, demonstrating a karstic existence at the folkloric level, in magical repertoires in late antiquity. In the same period, Greek exorcisms aimed at keeping it at bay, of which there are dozens of attestations between the late Middle Ages and contemporary times, begin to spread, by analogy with similar devices widespread in the Near East. The Middle Ages also saw the spread of the belief in geloudes, old women who turned into infanticidal witches at night; the name in turn ended up identifying also backstreet abortionists and sorceresses in general.
Braccini, T. (2022). Gellò - Gello.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Gello-VOCE-COMPLETA.pdf

accesso aperto

Tipologia: PDF editoriale
Licenza: DRM non definito
Dimensione 153.96 kB
Formato Adobe PDF
153.96 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11365/1214414