Edward II. Un nuovo contesto di narratività