Il saggio ricostruisce il contributo di Piero Calamandrei alla delineazione della forma di governo repubblicana. Ripartendo dal programma del Partito d’azione, caratterizzato dalla pregiudiziale antimonarchica, l’A. dapprima giunge ad analizzare la scelta in tema di forma di governo compiuta sia nella prima costituzione provvisoria (d. l. lgt. n. 151 del1944) che nella seconda costituzione provvisoria (d. lgs. lgt. n. 98 del 1946). In secondo luogo, viene analizzato il lavoro della Commissione Forti, con particolare riguardo alle direttrici di fondo in tema di forma di governo e ruolo del Capo dello Stato. In terzo luogo, il saggio si sofferma sul contributo di Calamandrei nel dibattito in II sottocommissione e sulla sua proposta a favore della repubblica presidenziale. Successivamente all’ordine del giorno Perassi, l’attenzione di Calamandrei si sposta verso il ruolo dei partiti e sul ruolo del Capo dello Stato, sulla scia della valorizzazione di quest’organo da parte del Comitato di studio. Infine, l’analisi si incentra sulla soluzione accolta in Assemblea costituente, con riferimento al discorso, tenuto da Calamandrei il 4 marzo 1947. In sede di conclusioni, sono svolte alcune riflessioni sul ruolo degli organi di garanzia costituzionale nella forma di governo parlamentare

Bindi, E. (2021). La forma di governo nel pensiero di Piero Calamandrei. In F.C. E. Bindi (a cura di), Piero Calamandrei. Dagli anni senesi all’attuazione della Costituzione (1920-1956) (pp. 155-201). Napoli : Editoriale scientifica.

La forma di governo nel pensiero di Piero Calamandrei

Bindi, Elena
2021-01-01

Abstract

Il saggio ricostruisce il contributo di Piero Calamandrei alla delineazione della forma di governo repubblicana. Ripartendo dal programma del Partito d’azione, caratterizzato dalla pregiudiziale antimonarchica, l’A. dapprima giunge ad analizzare la scelta in tema di forma di governo compiuta sia nella prima costituzione provvisoria (d. l. lgt. n. 151 del1944) che nella seconda costituzione provvisoria (d. lgs. lgt. n. 98 del 1946). In secondo luogo, viene analizzato il lavoro della Commissione Forti, con particolare riguardo alle direttrici di fondo in tema di forma di governo e ruolo del Capo dello Stato. In terzo luogo, il saggio si sofferma sul contributo di Calamandrei nel dibattito in II sottocommissione e sulla sua proposta a favore della repubblica presidenziale. Successivamente all’ordine del giorno Perassi, l’attenzione di Calamandrei si sposta verso il ruolo dei partiti e sul ruolo del Capo dello Stato, sulla scia della valorizzazione di quest’organo da parte del Comitato di studio. Infine, l’analisi si incentra sulla soluzione accolta in Assemblea costituente, con riferimento al discorso, tenuto da Calamandrei il 4 marzo 1947. In sede di conclusioni, sono svolte alcune riflessioni sul ruolo degli organi di garanzia costituzionale nella forma di governo parlamentare
978-88-495-4524-1
Bindi, E. (2021). La forma di governo nel pensiero di Piero Calamandrei. In F.C. E. Bindi (a cura di), Piero Calamandrei. Dagli anni senesi all’attuazione della Costituzione (1920-1956) (pp. 155-201). Napoli : Editoriale scientifica.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
BINDI Forma di governo.pdf

solo utenti autorizzati

Descrizione: Saggio in volume collettaneo
Tipologia: PDF editoriale
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 239.27 kB
Formato Adobe PDF
239.27 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11365/1163329