La base di partenza è che il parcellario del catasto del 1823 sia un palinsesto di molti differenti sistemi agrari nella diacronia dall’età del Bronzo al XIX secolo. Attraverso una serie di analisi di isoclinia sono stati valutati eventuali orientamenti rpevalenti della viabilità e della parcellizzazione agraria e son ostati rapportati alle vicende storiche del territorio ipotizzando una serie di azioni di messa a coltura medievali.

Citter, C. (2011). Una preliminare “stratigrafia” delle tracce conservate nel catasto del 1823. In Uso del suolo e sfruttamento delle risorse nella pianura grossetana nel medioevo. Verso una storia del parcellario e del paesaggio agrario, (pp. 113-127). Roma : Artemide.

Una preliminare “stratigrafia” delle tracce conservate nel catasto del 1823

citter
2011

Abstract

La base di partenza è che il parcellario del catasto del 1823 sia un palinsesto di molti differenti sistemi agrari nella diacronia dall’età del Bronzo al XIX secolo. Attraverso una serie di analisi di isoclinia sono stati valutati eventuali orientamenti rpevalenti della viabilità e della parcellizzazione agraria e son ostati rapportati alle vicende storiche del territorio ipotizzando una serie di azioni di messa a coltura medievali.
9788875751333
Citter, C. (2011). Una preliminare “stratigrafia” delle tracce conservate nel catasto del 1823. In Uso del suolo e sfruttamento delle risorse nella pianura grossetana nel medioevo. Verso una storia del parcellario e del paesaggio agrario, (pp. 113-127). Roma : Artemide.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Citter_2011h.pdf

non disponibili

Tipologia: PDF editoriale
Licenza: DRM non definito
Dimensione 1.37 MB
Formato Adobe PDF
1.37 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11365/1041616