Il testo dell’autore, proposto come dialogo con l’artista Angelo Casciello, al quale è dedicata la mostra ospitata (giugno 2017-giugno 2018) presso il Parco Archeologico di Pompei, nell’ambito dei progetti rivolti all’arte contemporanea. La mostra è stata promossa dal MiBACT-Parco archeologico di Pompei e dal Fondo Regionale d’Arte Contemporanea Baronissi, con il patrocinio dell’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”, del Dipartimento di Scienze storiche e dei Beni culturali dell’Università di Siena, dell’Accademia di Belle Arti di Brera-Milano e del Museo MADRE di Napoli. L’autore traccia un percorso tra storia e contemporaneità, laddove a Pompei il respiro della storia non racconta unicamente della sua tragedia, bensì di una vita eternata nella forma, dai capitelli alle statue ai cornicioni, alle mura delle strutture architettoniche e che oggi si pongono a confronto con le opere di Casciello dalla straordinaria potenza plastico- architettonica ambientale. Il testo propone una riflessione sulla città svelata e sul tempo che l’ha resa immagine eterna e si offre quale riflessione sul ruolo dei linguaggi dell’arte del nostro tempo. Per Bignardi Pompei è un luogo radicatosi, di volta in volta, nella contemporaneità che ha scandito tre secoli della storia universale, dalla sua scoperta, negli anni d’oro del regno di Carlo III di Spagna, ad oggi.

Bignardi, M. (2017). Conversando con Casciello su Pompei e i luoghi del contemporaneo. In M.Bignardi (a cura di), Casciello Pompei (pp. 25-32). Fisciano (SA) : Gutenberg Edizioni.

Conversando con Casciello su Pompei e i luoghi del contemporaneo

M. Bignardi
2017

Abstract

Il testo dell’autore, proposto come dialogo con l’artista Angelo Casciello, al quale è dedicata la mostra ospitata (giugno 2017-giugno 2018) presso il Parco Archeologico di Pompei, nell’ambito dei progetti rivolti all’arte contemporanea. La mostra è stata promossa dal MiBACT-Parco archeologico di Pompei e dal Fondo Regionale d’Arte Contemporanea Baronissi, con il patrocinio dell’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”, del Dipartimento di Scienze storiche e dei Beni culturali dell’Università di Siena, dell’Accademia di Belle Arti di Brera-Milano e del Museo MADRE di Napoli. L’autore traccia un percorso tra storia e contemporaneità, laddove a Pompei il respiro della storia non racconta unicamente della sua tragedia, bensì di una vita eternata nella forma, dai capitelli alle statue ai cornicioni, alle mura delle strutture architettoniche e che oggi si pongono a confronto con le opere di Casciello dalla straordinaria potenza plastico- architettonica ambientale. Il testo propone una riflessione sulla città svelata e sul tempo che l’ha resa immagine eterna e si offre quale riflessione sul ruolo dei linguaggi dell’arte del nostro tempo. Per Bignardi Pompei è un luogo radicatosi, di volta in volta, nella contemporaneità che ha scandito tre secoli della storia universale, dalla sua scoperta, negli anni d’oro del regno di Carlo III di Spagna, ad oggi.
978-88-7554-135-4
Bignardi, M. (2017). Conversando con Casciello su Pompei e i luoghi del contemporaneo. In M.Bignardi (a cura di), Casciello Pompei (pp. 25-32). Fisciano (SA) : Gutenberg Edizioni.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Bignardi Casciello.pdf

non disponibili

Tipologia: PDF editoriale
Licenza: DRM non definito
Dimensione 5.26 MB
Formato Adobe PDF
5.26 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11365/1032677