Da quasi un ventennio il dipartimento di Archeologia e Storia delle Arti dell’Università di Siena è impegnato nella ricerca territoriale in una macro area delimitata a ovest dal medio corso dell’Ombrone (in particolare nei comuni di Montalcino, Murlo, Cinigiano e Campagnatico), nord e a est dalla Val d’Orcia (San Giovanni d’Asso, Pienza, San Quirico) e a sud dal Monte Amiata (Castiglione d’Orcia). Un contesto caratterizzato da grande eterogeneità geomorfologica e paesaggistica, da complessità culturale e profondità storica, con l’estensione di una provincia (ca. 2000 km2). Nel corso degli anni si sono intrecciati vari progetti di ricerca archeologia: la carta archeologica della Val d’Orcia, la carta archeologica della provincia di Grosseto, lo scavo della Pieve di Pava, lo scavo del Monastero di San Pietro ad Asso ed infine il Roman Peasant Project . In questa sede ci limiteremo a descrivere due progetti, il primo rappresenta in sostanza la sintesi di tutte le ricerche territoriali realizzate negli anni passati mentre il secondo è finalizzato alla diagnostica e quindi allo scavo di un grande complesso archeologico romano e medievale situato a Cinigiano, località Santa Marta (Campana, Felici 2009; Campana et alii 2009a)

Campana, S. (In corso di stampa). Archeologia dei Paesaggi delle Valli dell'Orcia e dell'Ombrone e il Santa Marta Project. In Archeologia della Vite. Ricerca e sostenibilità nel Montecucco.

Archeologia dei Paesaggi delle Valli dell'Orcia e dell'Ombrone e il Santa Marta Project

CAMPANA, STEFANO
In corso di stampa

Abstract

Da quasi un ventennio il dipartimento di Archeologia e Storia delle Arti dell’Università di Siena è impegnato nella ricerca territoriale in una macro area delimitata a ovest dal medio corso dell’Ombrone (in particolare nei comuni di Montalcino, Murlo, Cinigiano e Campagnatico), nord e a est dalla Val d’Orcia (San Giovanni d’Asso, Pienza, San Quirico) e a sud dal Monte Amiata (Castiglione d’Orcia). Un contesto caratterizzato da grande eterogeneità geomorfologica e paesaggistica, da complessità culturale e profondità storica, con l’estensione di una provincia (ca. 2000 km2). Nel corso degli anni si sono intrecciati vari progetti di ricerca archeologia: la carta archeologica della Val d’Orcia, la carta archeologica della provincia di Grosseto, lo scavo della Pieve di Pava, lo scavo del Monastero di San Pietro ad Asso ed infine il Roman Peasant Project . In questa sede ci limiteremo a descrivere due progetti, il primo rappresenta in sostanza la sintesi di tutte le ricerche territoriali realizzate negli anni passati mentre il secondo è finalizzato alla diagnostica e quindi allo scavo di un grande complesso archeologico romano e medievale situato a Cinigiano, località Santa Marta (Campana, Felici 2009; Campana et alii 2009a)
Campana, S. (In corso di stampa). Archeologia dei Paesaggi delle Valli dell'Orcia e dell'Ombrone e il Santa Marta Project. In Archeologia della Vite. Ricerca e sostenibilità nel Montecucco.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
_2012P_Campana Siloe.pdf

non disponibili

Tipologia: Pre-print
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 3.68 MB
Formato Adobe PDF
3.68 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11365/22670
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo